Lorena Wiebes: “Penso che sarà difficile ottenere più vittorie rispetto allo scorso anno”

Valuta post

Quando è trapelato durante il Tour de France Femmes l’anno scorso, il passaggio di Lorena Wiebes al Team SD Worx ha sollevato alcune sopracciglia, ma come si sente a unirsi alla squadra di alto livello?

“Mi sono sentito subito a casa qui nella squadra e ho avuto subito un buon feeling con la squadra”, ha detto Wiebes durante una conferenza stampa virtuale martedì. “I primi ritiri sono stati davvero belli per me e ci siamo allenati bene. Quindi sì, mi sono divertito.

Nel cambiare squadra, Wiebes si è lasciata alle spalle un treno di testa ben oliato al Team DSM – Pffeifer Georgi, Franziska Koch e l’ultima donna Charlotte Kool – che l’aveva portata a 21 vittorie solo nel 2022 (che fanno parte del suo conteggio di 59 vittorie totali in carriera su strada.)

Formare un treno di successo non è un’impresa facile e la mossa ha sollevato dubbi sul fatto che il Team SD Worx, con i suoi molteplici leader, sarebbe stato in grado di supportarla allo stesso modo.

“Nel campo di dicembre e nel campo di gennaio, abbiamo praticato il lead out e ho molta fiducia nelle ragazze, e penso che avremo un vantaggio davvero forte il prossimo anno”, ha detto Wiebes in risposta a qualsiasi dubbio.

“Come Barbara Guarischi anche lei ha molta esperienza nello sprint e sento già di potermi fidare di lei”, ha aggiunto.

“Abbiamo eseguito ordini diversi nei lead out. E penso che durante la stagione possiamo avere ordini diversi anche perché abbiamo molti piloti forti che hanno il motore per essere in vantaggio. Penso che per ora mi piaccia davvero avere Barbara come mio ultimo vantaggio ed è così che iniziamo anche la stagione.

Non dovrà aspettare molto per testare la nuova dinamica in una gara. La sua stagione si apre con il nuovo UAE Tour a partire dal 9 febbraio, dove, ha detto, “scopriremo davvero come funziona, ma comunque siamo davvero motivati ​​per questo”.

Wiebes afferma di sapere cosa significava trasferirsi a SD Worx per le sue possibilità individuali di vittoria. “Nel momento in cui ho firmato per questa squadra, sapevo che era una possibilità”, ha spiegato. “E comunque, penso che sarà difficile ottenere più vittorie rispetto allo scorso anno”.

Scopri anche:   Taglie bici da donna: Una guida davvero approfondita

Ora, l’approccio del 23enne è quello della qualità piuttosto che della quantità. “Se sono ancora vittorie con molta qualità, allora anche a me va benissimo. E finché mi vedo crescere, allora è un buon segno. Mi piace di più vincere anche gare più grandi che sono un po’ più difficili”, ha detto.

Passando a SD Worx, Wiebes si unisce alla sua ex rivale, Lotte Kopecky, che è lei stessa una finalista veloce. Si è parlato molto dello scontro di interessi che l’arrivo di Wiebes avrebbe potuto sollevare, ma entrambi sono fermamente convinti che i loro obiettivi siano distinti. In effetti, dice Wiebes, non vede l’ora di aiutare Kopecky nelle Classiche poiché il belga gode di un ruolo più libero all’interno della squadra.

“Lotte e io stavamo bene insieme e penso che non sarà un problema l’anno prossimo”, ha insistito Wiebes. “E se ha un obiettivo per la Parigi Roubaix, la sosterrò pienamente e viceversa se mi sosterrà pienamente nei miei obiettivi più grandi”.

“L’anno scorso in DSM avevo già capito che a volte ero un po’ più in un ruolo di supporto. E penso che questo mi renda più forte come pilota. Ad esempio, se faccio gare come Amstel Gold o Paris Roubaix e posso ricoprire un ruolo di supporto, mi dà l’esperienza per essere forse un pilota finale in pochi anni. E penso che sia anche bello restituire le cose alle ragazze a volte. Se lavorano sodo per te. È bello aiutarli”.

La corridore olandese è indiscutibilmente la donna più veloce del gruppo e pochi le si avvicinano in uno sprint a tutta velocità, ma non è diventata compiacente.

“Penso che con una nuova stagione sia sempre possibile che qualcuno si avvicini”, ha detto delle sue rivali. “Anche con Charlotte Kool non so come sarà se sta davvero sprintando contro di me e nemmeno tu sai come sta adesso Elisa Balsamo. E Chiara Consonni, ora ha una squadra più forte intorno a lei. Ho sempre la sensazione che una nuova stagione sia un nuovo inizio. E dobbiamo scoprire le prime gare”.

Per mantenere il suo vantaggio, Wiebes ha rivelato di aver lavorato con un nuovo allenatore: “e mi dà molta libertà in quanto ho un po ‘di input personale negli allenamenti. Ho la sensazione che sto ancora crescendo nello sprint, quindi spero che sia davvero così anche nelle gare”.

Scopri anche:   Diventare esperti di salti in bici: tecniche e consigli per imparare

Sente il peso dell’aspettativa di vincere in ogni occasione dato il suo curriculum?

“Sento un po’ di pressione perché ho concluso la stagione senza perdere davvero uno sprint”, ha detto. “E ovviamente quella pressione è come, non so come si stanno sviluppando gli altri velocisti questo inverno. So solo cosa ho fatto quest’inverno e mi sento bene. Ho la sensazione di aver fatto dei passi. E sì, lo scopriremo direttamente durante l’UAE Tour”.

Una cosa che non è cambiata con il suo passaggio al Team SD Worx, tuttavia, è il suo divertimento in bici. “Per me è davvero importante divertirmi in quello che faccio”, ha detto. “E penso che questa sia anche la squadra perfetta per questo. In ritiro ci siamo anche divertiti molto l’uno con l’altro, ci siamo sfidati negli allenamenti e, per me, è importante fare qualche gara fuori stagione per mantenere il divertimento”.

Luca
Luca Sarletti

Sono un appassionato di bici che ha praticato quasi tutti i tipi di ciclismo. Ama il vento tra i capelli, il sole sulle spalle e forse anche gli insetti tra i denti. No, sto scherzando su quest'ultimo punto. Non vado matto nemmeno per le ustioni da strada, ma riconosco che per avere il meglio bisogna fare qualche occasionale capitombolo. Sento che la mia bici è il mezzo su cui può rilassarmi, lasciare i problemi sulla strada, incontrare nuove persone, andare in posti nuovi e vivere una vita avventurosa. Sono pronto a condividere il viaggio con voi.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *