Jay Vine ha difeso il suo vantaggio durante la notte per vincere il Tour Down Under, il primo evento del World Tour 2023.

Simon Yates ha vinto la tappa finale domenica ed è risalito dal terzo al secondo posto in classifica generale. Vine è arrivato secondo sul palco per assicurarsi la più grande vittoria della sua carriera in una corsa a tappe.

Il corridore dell’UAE Team Emirates ha preso il comando della classifica generale del tour quando è arrivato secondo nella seconda tappa e terzo nella terza delle cinque tappe. È arrivato alla fase finale con un vantaggio di 15 secondi sulla classifica generale.

La tappa di 112,5 chilometri prevedeva quattro giri di un circuito di 25 chilometri attraverso le colline di Adelaide prima di finire appena oltre la cima del Monte Lofty.

Yates ha guidato l’attacco decisivo sulla salita a meno di 2 chilometri dal traguardo, ma Vine è saltato sulla sua ruota e anche Ben O’Connor si è unito a lui.

O’Connor ha condotto vicino al traguardo, Vine lo ha superato brevemente ma Yates è arrivato in cima per rivendicare la vittoria di tappa. Vine ha mantenuto il suo vantaggio complessivo e ha conquistato il titolo nella sua apparizione di debutto nel Tour Down Under.

Il 27enne si è fatto un nome negli eSports prima di essere ingaggiato dalla squadra degli Emirati Arabi Uniti dopo aver vinto il programma dell’Accademia sulla piattaforma online Zwift. Ha vinto due tappe della Vuelta a Espana l’anno scorso e il titolo australiano a cronometro.

“È piuttosto incredibile essere qui e indossare questa maglia”, ha detto Vine. “Il modo in cui guidavamo era di prima classe. I miei ragazzi sono stati incredibili”.

Yates ha corso ancora una volta in una gara aggressiva, ma ha dovuto accontentarsi della vittoria di tappa.

“Siamo venuti Down Under con molte ambizioni. Ci abbiamo messo molto e non siamo riusciti a vincere la classifica generale, ma possiamo andarcene abbastanza felici “, ha detto Yates. “Ovviamente Jay Vine è un talento enorme e la folla sarà contenta di un vincitore locale”.

Di Luca Sarletti

Sono un appassionato di bici che ha praticato quasi tutti i tipi di ciclismo. Ama il vento tra i capelli, il sole sulle spalle e forse anche gli insetti tra i denti. No, sto scherzando su quest'ultimo punto. Non vado matto nemmeno per le ustioni da strada, ma riconosco che per avere il meglio bisogna fare qualche occasionale capitombolo. Sento che la mia bici è il mezzo su cui può rilassarmi, lasciare i problemi sulla strada, incontrare nuove persone, andare in posti nuovi e vivere una vita avventurosa. Sono pronto a condividere il viaggio con voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *