We Are One lancia i cerchi Convergence Sector, Triad e Fuse Carbon

We Are One ha annunciato la disponibilità per l’aftermarket del nuovo cerchio per mountain bike Convergence, un cerchio in materiale composito che, a detta di We Are One, rappresenta un balzo in avanti nella tecnologia e supera l’attuale cerchio top di gamma in termini di resistenza agli urti, interfaccia e sensazione di guida. Si dice che sia più resistente del 32% rispetto ai cerchi Union 29 grazie all’uso di speciali pellicole composite ZRT, pur mantenendo una conformità sufficiente per una buona aderenza e uno smorzamento delle vibrazioni.

I cerchi Convergence sono destinati ai trail rider o agli enduro racer che desiderano un set di ruote di alta qualità e dalle prestazioni elevate. Ci sono tre cerchi Convergence tra cui scegliere: Sector, Triad e Fuse con larghezze interne rispettivamente di 28, 30 e 33 mm. Per il momento, ecco le cose da sapere; una prima recensione è in preparazione.

Tutte le foto sono di Finlay Anderson, se non diversamente specificato.

Cerchioni compositi We Are One Convergence

cerchio in carbonio we are one convergence triad

Finora i nuovi cerchi in composito Convergence di We Are One erano disponibili solo se si acquistava la bicicletta da enduro Arrival nel modello top di gamma SP1, un acquisto che comportava una spesa di 9.525 dollari. Ora il produttore canadese rende disponibili in aftermarket tutti e tre i modelli del cerchio Convergence, sia come solo cerchio sia come set di ruote completo collegato a un mozzo Industry Nine Hydra. I modelli sono i seguenti:

Noi Siamo Uno Cerchio di ConvergenzaPeso dichiaratoLarghezza interna del cerchioDisponibilità delle dimensioni
Settore495g28 mmSolo 29″
Triade505g30 mm29″ e 27,5″
Fusibile523g33 mmSolo 29″
we are once convergence triad 30mm carbon rims 29" mozzo industry nine

I cerchi We Are One Convergence sono collegati ai mozzi i9 Hydra tramite raggi Sapim Race; 28 sull’anteriore e 32 sul posteriore.

Abbiamo messo le mani sul set di ruote Convergence Triad da 29″ con mozzo SRAM XD. È arrivata con i cerchi già nastrati con due valvole tubeless pronte per una rapida configurazione tubeless; l’unico imballaggio in plastica presente era il piccolo pezzo di nastro adesivo che apponeva l’adesivo “We Are One” sulla parte superiore della scatola.

il set di ruote convergence we are one viene spedito già nastrato con valvole tubeless

Il set completo di ruote ha raggiunto i 1.904 grammi sulla bilancia di Park Tool. La ruota anteriore pesa 881 g, mentre la posteriore pesa 1.023 g. Certo, si tratta di un peso piuttosto elevato per un set di ruote in carbonio, ma il peso non era la priorità principale di We Are One nello sviluppo dei cerchi Convergence.

profilo cerchio we are one convergence triad larghezza interna 30mm

Il cerchio We Are One Convergence Triad misura 20 mm di profondità nel punto più profondo, con una larghezza esterna di 37,6 mm e ogni parete di 4 mm di larghezza.

we are one convergence carbon larghezza cerchi profondità misure pneumatici

In cima alla lista delle priorità c’erano la resistenza all’impatto e la sensazione di guida, due caratteristiche che a mio parere sono molto più importanti per le gare di enduro. We Are One ci dice che i cerchi Convergence hanno una resistenza agli urti superiore del 32% rispetto ai cerchi Union 29 che li hanno preceduti.

we are one cerchio convergence carbonio 30mm 28mm 33mm larghezza interna triade

I cerchi Convergence sono progettati e prodotti nello stabilimento We Are One di Kamloops, BC.

Per ottenere questo risultato, We Are One ha utilizzato le pellicole composite ZRT per rinforzare le aree critiche del cerchio, adattando il lay up per resistere al meglio ai cedimenti da impatto di una singola parete. Cosa sono esattamente le pellicole composite ZRT? Si tratta di un materiale speciale sviluppato da Boston Materials, realizzato con la tecnologia brevettata Z-axis Fiber Technology, sviluppata per i prodotti che devono smorzare le vibrazioni e dissipare bene l’energia. Inoltre, è prodotto al 100% con fibra di carbonio riciclata.

We Are One afferma che la rigidità radiale e laterale del cerchio è stata messa a punto per ridurre le vibrazioni e garantire una guida più fluida.

“Lo sviluppo del cerchio Convergence è stato un processo lungo e più approfondito che mai”. ha dichiarato l’ingegnere di progetto Adam Marchand. “Siamo unici perché possiamo produrre i nostri concetti in casa e testarli il giorno stesso”.

“Il nostro approccio basato sui dati ci dà il 100% di fiducia nel nostro progetto e nel nostro processo”. ha aggiunto l’ingegnere di progetto Ben Markwick. “Il risultato è un cerchio in fibra di carbonio che offre maggiore sicurezza per pedalare più forte, più veloce e per spingersi oltre.”

siamo una sola convergenza cerchio composito alta resistenza agli urti smorzamento delle vibrazioni disposizione della fibra di carbonio

Allora, cosa succede al cerchio ondulato?

Il cerchio Convergence presenta facce alternate a 7,5° che consentono a ciascun nipplo dei raggi di interfacciarsi con il cerchio con un angolo strettamente corrispondente a quello in cui il raggio lascia il mozzo. Questo riduce l’affaticamento dei nippli e dei raggi e conferisce al cerchio una durata eccezionale.

Di seguito viene mostrato come la forma del cerchio Convergence metta i nippli perpendicolari ai raggi.

Prezzi e disponibilità

Tutti e tre i cerchi We Are One Convergence sono venduti al prezzo di 475 dollari USA (605 dollari CAD). I cerchi Sector da 28 mm e Fuse da 33 mm sono disponibili solo in versione 29″, mentre il Triad da 30 mm è disponibile sia in versione 27,5″ che 29″. Un set di ruote completo We Are One Convergence con mozzi Industry Nine Hydra e un mozzo libero a scelta ha un prezzo di vendita di 1.799 dollari USA (1.999 dollari CAD). Le ruote sono disponibili solo in versione Boost.

I cerchi Convergence sono collegati ai mozzi tramite raggi Sapim Race, ma è possibile passare ai raggi Sapim CX-Ray con un sovrapprezzo di 100 dollari CAD.

siamo una ruota triade convergence industria nove mozzi

weareonecomposites.com

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *