Quando come cambiare

Quando e come cambiare in bici?

Valuta post

Se sei relativamente alle prime armi con il ciclismo, è comprensibile che tu voglia imparare a cambiare in bicicletta.

Dopo tutto, questo processo determina in larga misura la sicurezza e la comodità della tua pedalata, ma può essere un processo confuso.

Le marce in bicicletta sono progettate per assicurarti una pedalata confortevole, indipendentemente dal tipo di terreno in cui ti trovi. Continua a leggere per scoprire quando cambiare le marce in bicicletta per garantire una pedalata fluida e divertente.

Cosa dovresti sapere sugli ingranaggi della bicicletta?

Gli ingranaggi della bicicletta si trovano nella trasmissione della tua bici da turismo e sono progettati per regolare la cadenza o la velocità della pedalata e la velocità della ruota motrice.

Alcune biciclette sono dotate di cambio fisso, mentre altre hanno una sola marcia. Nella maggior parte dei casi, però, le biciclette hanno nove marce su tre ingranaggi, per un totale di 27 rapporti.

Queste marce servono a semplificare o complicare la potenza di pedalata della bicicletta e influiscono sulla tua velocità.

Quando cambiare?

Quindi, quando cambiare marcia in bicicletta? Innanzitutto devi determinare il tipo di terreno su cui ti trovi. Ad esempio, quando si sale su una collina o controvento, è consigliabile cambiare marcia con una più facile.

Una marcia più dura è più adatta quando hai il vento in poppa. Se non sei sicuro di quale marcia utilizzare, allora cambia semplicemente marcia prima di arrivare a un cambiamento del terreno, il che significa che non devi aspettare di raggiungere una salita prima di cambiare marcia.

Cambia prima di arrivare alla pendenza. Devi continuare a pedalare mentre cambi, ma non così forte, soprattutto se stai salendo su una pendenza. Nel momento in cui smetti di pedalare, la catena potrebbe cadere o semplicemente saltare, quindi assicurati sempre di utilizzare uno sgrassatore per catene di biciclette per mantenere la catena pulita.

Se sei alle prime armi con la bicicletta, dovresti limitarti all’ingranaggio posteriore o addirittura a quello centrale. In questo modo sarà più facile per te imparare il mestiere mentre capisci come passare alle marce avanzate.

Guarda in basso per capire in quale marcia ti trovi. Guardando la parte anteriore della bici saprai in quale anello ti trovi, mentre guardando la parte posteriore saprai se sei in una marcia alta o bassa.

Scopri anche:   Cinque fattori veloci: Trek Segafredo

Quando diventerai un ciclista più esperto, potrai iniziare a giocare con le marce. Ad esempio, l’ingranaggio anteriore piccolo o medio è adatto alle corse con vento contrario e in salita, così come l’uso di pignoni posteriori più grandi.

In discesa, invece, è necessario utilizzare pignoni posteriori più piccoli e una corona anteriore più grande. Infine, i terreni pianeggianti consentono di utilizzare pignoni posteriori diversi e una corona anteriore grande o media. Ma non fare catene incrociate, altrimenti ti troverai in una situazione a dir poco difficile.

L’incatenamento incrociato avviene quando la catena si inclina in modo che i pignoni piccoli vadano dietro e l’anello piccolo davanti, oppure il pignone più grande vada dietro e l’anello più grande davanti.

Ciò causa una pressione sull’hardware e rende difficile l’accesso a un’ampia gamma di rapporti Shimano durante la cambiata. L’incrocio delle catene spesso provoca anche rumori fastidiosi che possono interrompere una pedalata altrimenti piacevole e rilassante.

Incrociare la catena

Per ottenere risultati ottimali, non dovresti utilizzare il pignone posteriore più grande contemporaneamente all’ingranaggio anteriore più grande, perché questo potrebbe causare uno slittamento della catena o un cambio. Questo fenomeno è noto come “incrocio della catena” e dovresti almeno percorrere la maggior parte dei pignoni posteriori prima di arrivare agli ingranaggi anteriori.

La prima cosa da fare per imparare a cambiare marcia è controllare la tua cadenza. Quando sai qual è il tuo range di cadenza, allora è più facile passare alle marce che ti portano a quel punto. Tieni sempre gli occhi sulla strada in modo da sapere quando sta per arrivare una salita per poter cambiare prima di raggiungerla.

Imparare a cambiare marcia su una mountain bike o su qualsiasi altro modello è un rito di passaggio fondamentale per ogni ciclista e, come per la maggior parte delle cose, più si fa pratica e più si migliora.

Tuttavia, le prime prove dovrebbero essere fatte vicino a casa ed evitare percorsi complicati all’inizio. Il tuo vialetto o il parcheggio dovrebbero essere sufficienti perché sarà più facile concentrarsi sul cambio invece di preoccuparsi dei pericoli della strada e del traffico.

Perché parlare di bici a scatto fisso o single-speed?

Il segreto per sapere quando cambiare marcia su una bici da strada è capire come si guida una bicicletta senza marce. Le biciclette a velocità singola sono incredibilmente popolari perché sono più facili da usare, ma contengono comunque un ingranaggio la cui dimensione dipende dal pignone posteriore e dalle dimensioni della corona anteriore.

Scopri anche:   A ruota libera: non è mai troppo tardi per qualcosa di nuovo

Le biciclette a velocità singola e le biciclette per pendolari urbani sono un ottimo investimento per i pendolari abituali che vivono in aree prevalentemente pianeggianti perché richiedono poca manutenzione.

Tuttavia, sono spesso utilizzate anche per le corse perché sono leggere e offrono un semplice processo di cambio di marcia. Tutto ciò che devi fare è assicurarti di scegliere il giusto rapporto di trasmissione. Le bici da pista hanno una sola marcia, ma puoi cambiarla a seconda delle tue esigenze.

È molto più facile imparare a cambiare le marce su una bici da cross con una sola marcia perché puoi godere di un cambio preciso e fluido, in quanto sono necessari incrementi più piccoli affinché la catena superi il pignone più grande o scenda su quello più piccolo.

In questo modo è più facile sperimentare una migliore efficienza di pedalata. È più facile per i ciclisti migliorare la velocità di pedalata in base al terreno quando si utilizza un cambio a una sola velocità e l’energia richiesta è minore.

Riflessioni finali

Come puoi vedere, imparare a cambiare marcia in bicicletta è piuttosto facile anche per i principianti. Non importa se hai una bici a una o più velocità, il processo è facile da seguire.

Speriamo che questo articolo ti abbia fornito le informazioni necessarie per sentirti sicuro e padrone della situazione quando vai in bicicletta, indipendentemente dal terreno in cui ti trovi.

Simone
Simone Rogini

Appassionato di avventura e sport all'aria aperta. La sua bicicletta, una Graziella modificata e fatta in casa. Una bicicletta versatile che, come il suo proprietario, trascende ogni tipo di attività. Viaggiatore di lungo corso (Parigi-Città del Capo, Great Divide, tour delle Dolomiti...), Simone può anche essere visto sulle strade della pianura Padana con i panni dell'avventuriero urbano. Giornalista e autore, su questo blog condivide le sue esperienze e il suo punto di vista sulle molteplici sfaccettature della cultura ciclistica.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *