Drafting ciclismo

Cos’è il drafting nel ciclismo?

Valuta post

Come ciclista, ci sono un paio di termini che dovresti conoscere bene. Uno di questi termini è il drafting. Forse ne hai sentito parlare e ti sei chiesto che cos’è il drafting nel ciclismo?

Qui ti fornirò risposte dettagliate a questa domanda e ti mostrerò anche i vantaggi di pedalare con un gruppo.

Perché il drafting nel ciclismo è importante?

Ci sono momenti in cui vorresti pedalare da solo sulla tua bici da corsa o sulla tua bici elettrica economica, in stile solitario. Tuttavia, se riesci ad adottare il concetto di drafting, che consiste nel pedalare dietro a un gruppo di altri ciclisti, puoi risparmiare molta energia (statisticamente fino al 40% di energia risparmiata).

Grazie alla scienza dell’aerodinamica, pedalare dietro a un altro ciclista elimina una grande quantità di resistenza al vento: i ciclisti davanti a te affrontano il vento contrario e creano un percorso d’aria meno resistente per te.

Il drafting è un concetto così efficiente che anche quando c’è un notevole distacco tra te e il gruppo di ciclisti, puoi comunque sentire gli effetti vantaggiosi del gruppo che ti precede.

L’effetto di abbordaggio è proporzionale alle dimensioni del gruppo: più ciclisti ci sono nel gruppo, maggiore è l’effetto di abbordaggio percepito. In genere, il ciclista più avanti sente maggiormente la resistenza del vento, ma se il gruppo è abbastanza numeroso, può ridurre il consumo di energia fino al 3%.

Dovresti anche sapere come esercitarti nel drafting e come usarlo a tuo vantaggio la prossima volta che uscirai con la tua speed bike.

Perché è importante il drafting nel ciclismo?

Ecco cosa devi sapere:

Esercitati con un amico

Dato che stai per iniziare a fare drafting, potresti avere difficoltà se sei in un gruppo molto numeroso. La cosa migliore da fare è fare pratica con un amico prima di unirsi a un gruppo più numeroso.

Il vantaggio di pedalare dietro a un amico e di usare un tachimetro è che entrambi potete concordare un’andatura che non sia troppo veloce per voi. Poiché sei alle prime armi, potresti non essere in grado di tenere il passo degli altri ciclisti in un gruppo.

Scopri anche:   La migliore bicicletta pieghevole per donne nel 2023

Continua a fare pratica con il tuo amico finché non sarai abbastanza sicuro di te da unirti a un gruppo e tenere il loro passo. È consigliabile fare pratica con qualcuno che abbia più esperienza di te.

Ciò su cui devi concentrarti durante la pratica è imparare a colmare il divario tra te e l’ultimo ciclista dietro il gruppo. Se sei abbastanza sicuro di te da pedalare vicino al ciclista più vicino, te la caverai bene anche in gruppo.

Controlla la direzione del vento

Se riesci a prestare attenzione alla direzione del vento, sarai in grado di usare il drafting in modo efficiente.

L’idea di utilizzare la conoscenza della direzione del vento consiste nel posizionarsi in modo vantaggioso dietro al ciclista più vicino. Il motociclista che si trova davanti a te deve affrontare il vento che resiste, bloccandoti al tempo stesso.

Se riesci a posizionarti perfettamente e a mantenere una postura corretta, in modo che il primo ciclista faccia la parte del leone nella resistenza del vento, risparmierai molta energia.

Posso fare il drafting in salita?

Ma il drafting funziona anche in salita? Se fai molto ciclismo in salita e vuoi adottare il drafting come tecnica di risparmio energetico, ecco cosa devi sapere.

La prima cosa da sapere è che la velocità di pedalata è direttamente proporzionale alla resistenza del vento. Se il ritmo di pedalata è basso, anche la resistenza al vento diminuisce. Di solito questo accade quando stai pedalando su un pendio. Dato che la gravità ti tira indietro, non andrai alla stessa velocità che avresti in media su un terreno pianeggiante.

Ti sorprenderà sapere che, a causa dell’effetto della gravità, pedalare in salita richiede fino all’80% dell’energia su un pendio equo. Nel frattempo, pedalare contro la resistenza dell’aria richiede un piccolo 10% di energia.

Grazie a questa analisi, puoi capire che non otterrai grandi vantaggi dal drafting durante una corsa in salita, rispetto a quando affronti la resistenza del vento su una pianura. I ciclisti che pedalano spesso in salita si preoccupano maggiormente di ridurre il loro peso per combattere efficacemente la forza di gravità: una bicicletta cruiser leggera è ciò di cui avrai bisogno.

Scopri anche:   Bikerumor Foto del giorno: Wasatch Range, Utah

Per questo motivo, non troverai ciclisti esperti in salita che cercano di adottare il drafting come tecnica di risparmio energetico: semplicemente non funziona.

Come si legge nello scritto di David P. Swain, “Cycling Uphill and Downhill”, egli ritiene che se i ciclisti pedalano a velocità significative, il drafting è inutile, poiché la resistenza dell’aria è difficilmente percepibile a bassa velocità.

A prescindere da questo fatto, possiamo ancora vedere ciclisti professionisti che adottano questa tecnica quando pedalano in salita. Il fatto è che, mentre salgono su per i pendii a velocità impressionanti, cercano di rimanere seduti in sella per risparmiare le forze. Inoltre, hai maggiori possibilità di vincere una gara se riesci a conservare efficacemente le tue energie.

Oltre ai benefici fisici associati al fatto di pedalare dietro agli altri, puoi trarne beneficio anche dal punto di vista mentale. Avere altri ciclisti davanti a te può aumentare il tuo morale e aiutarti a raggiungere una velocità maggiore rispetto alla media. Anche in questo caso, i manubri per bici Bullhorn sono di grande aiuto.

Conclusione

Con tutto quello che è stato detto in questo articolo, ora dovresti avere le risposte che cerchi per la preparazione al ciclismo e al suo funzionamento.

Luca
Luca Sarletti

Sono un appassionato di bici che ha praticato quasi tutti i tipi di ciclismo. Ama il vento tra i capelli, il sole sulle spalle e forse anche gli insetti tra i denti. No, sto scherzando su quest'ultimo punto. Non vado matto nemmeno per le ustioni da strada, ma riconosco che per avere il meglio bisogna fare qualche occasionale capitombolo. Sento che la mia bici è il mezzo su cui può rilassarmi, lasciare i problemi sulla strada, incontrare nuove persone, andare in posti nuovi e vivere una vita avventurosa. Sono pronto a condividere il viaggio con voi.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *