Pneumatici Clincher vs Tubolari vs Tubeless: Qual è il migliore?

Valuta post

Esistono tre tipi di pneumatici per bicicletta che puoi far montare sulla tua bici. Per scegliere il tipo giusto, è importante che tu conosca la differenza tra questi tre tipi. Per questo motivo, in questa pagina parleremo delle differenze tra copertoncino e tubolare e tubeless. C’è molto da dire.

Tuttavia, siamo certi che alla fine di questo post avrai un’idea precisa di quale sia l’opzione giusta per te.

Differenze e somiglianze tra copertoncini, tubolari e pneumatici tubeless

Mentre analizziamo le differenze, cercheremo di evidenziare quale sia l’opzione migliore per ciascuna categoria.

Funzione

Sia i copertoncini che i tubolari sono formati da una camera d’aria e dalla parte esterna del pneumatico. Gli pneumatici tubeless non hanno alcun tubo. Si tratta solo del pezzo esterno del pneumatico.

Quindi, dato che due delle opzioni hanno entrambe una camera d’aria, qual è la differenza principale tra tubolare e copertoncino?

In un copertoncino, la camera d’aria e il pneumatico sono due pezzi separati. In un pneumatico tubolare, invece, la camera d’aria fa parte della struttura del pneumatico.

Prezzo

Gli pneumatici Clincher sono l’opzione più economica.

Quando si parla di tubeless e tubolari, gli pneumatici tubeless sono i più costosi. Infatti, costano molto di più di quelli tubolari.

Tuttavia, come vedrai tra poco, c’è una ragione per questo. Sono semplicemente pneumatici stradali migliori.

Durata

Dato che i tuoi pneumatici saranno costantemente a contatto con superfici accidentate, devi sapere che i tuoi pneumatici MTB saranno in grado di resistere.

Non vuoi che scoppino nel momento peggiore, giusto? Per questo motivo, una delle principali aree di interesse nel confronto tra copertoncini e tubolari e tubeless è la durata complessiva dello pneumatico.

Quando si confrontano copertoncini e tubolari, i tubolari sono meno soggetti a forature e a buchi. Ora, se acquisti un set di copertoncini decenti, saranno comunque resistenti.

Non puoi aspettarti che si guastino in qualsiasi momento. Tuttavia, possiamo assicurarti che i copertoni tubolari sono in grado di affrontare ambienti molto più intensi rispetto ai copertoncini.

Scopri anche:   Come si sostituisce il movimento centrale?

Per quanto riguarda la durata, gli pneumatici tubeless sono i vincitori assoluti. Poiché non c’è un tubo debole che può scoppiare, questi pneumatici durano un’eternità. Infatti, è più probabile che il battistrada si consumi molto prima di una foratura o di una buca: sono proprio così belli.

Fissaggio alla ruota

Un’altra differenza sostanziale tra copertoncino e tubolare è il modo in cui vengono fissati alla ruota. Con i copertoncini non devi fare nulla di particolare. Basta farli scorrere in posizione.

Tuttavia, gli pneumatici tubolari devono essere fissati o incollati. Questo può rendere il processo di installazione un po’ diverso. Tuttavia, nella pratica, non avrà un impatto enorme sul funzionamento degli pneumatici.

Gli pneumatici tubeless si adattano direttamente alla ruota senza troppi problemi.

Facilità di manutenzione

Ogni tanto ti capiterà di forare. Per questo motivo, un grande punto a sfavore tra copertoncini e tubolari e tubeless è la facilità di manutenzione.

I copertoncini sono gli pneumatici più difficili da mantenere. Questo perché lo pneumatico è composto da due parti separate. Devi rimuovere una parte per accedere alla camera d’aria in modo da poter riparare la foratura.

Gli pneumatici tubolari dovrebbero essere semplici da riparare. Per riparare la maggior parte delle forature possono essere necessari un paio di minuti, ma un buon kit per la riparazione delle forature dovrebbe essere sufficiente. Assicurati di seguire le istruzioni del kit e sarai di nuovo in strada prima che te ne accorga.

Gli pneumatici tubeless sono i migliori se vuoi che la manutenzione sia minima. Nel raro caso in cui dovessero bucarsi, ti basterà applicare una piccola quantità di sigillante all’esterno del pneumatico, lasciarlo asciugare e sarai pronto a ripartire. Non c’è nulla da smontare.

Questo li rende fantastici per il fuoristrada, dove i tuoi pneumatici possono essere sottoposti a una forte pressione da parte di superfici rocciose e dure.

Trazione e controllo

I copertoncini offrono un controllo ragionevole sulla tua bicicletta e hanno una buona trazione sul terreno, per evitare di scivolare dappertutto.

Scopri anche:   Guida pratica per regolare il sellino della tua bici da corsa

Gli pneumatici tubolari sono leggermente migliori di quelli a copertoncino. In effetti, alcuni sostengono che gli pneumatici tubolari siano un po’ più performanti di quelli tubeless. Tuttavia, crediamo che questo dipenda dalle preferenze personali.

La mancanza di una camera d’aria negli pneumatici tubeless significa che possono funzionare a una pressione leggermente inferiore rispetto alle altre due opzioni. Quando i tuoi pneumatici lavorano a una pressione più bassa, hanno una maggiore trazione.

Questo comporta un maggiore controllo della bicicletta. Ciò significa che gli pneumatici tubeless sono la scelta migliore se vai in bicicletta con movimenti precisi.

Peso

Quando si parla di copertoncino e tubeless, l’opzione tubeless è la più leggera.

Tuttavia, gli pneumatici tubolari sono un po’ più leggeri di quelli tubeless.

Se il peso è una priorità, e spesso lo è se hai intenzione di guidare una bici in cui la velocità è una priorità, allora gli pneumatici tubolari sono la strada da seguire.

Tuttavia, tieni presente che sono leggermente più pesanti degli pneumatici tubeless. Gli pneumatici tubeless possono avere più vantaggi per te e quindi il peso non è necessariamente un problema.

Parole finali

Come puoi vedere, quando si parla di copertoncini o tubolari o tubeless. Gli pneumatici tubeless sono quasi sempre l’opzione migliore. Gli unici punti deboli sono il prezzo e il peso.

Tuttavia, il fatto che siano un po’ più resistenti significa che, nel tempo, potrebbe essere più conveniente montare un set di pneumatici tubeless sulla tua bicicletta.

Martina
Martina Voletti

Appassionata di ciclismo su strada e mountain bike, scrivo articoli sul ciclismo (notizie, allenamento, attrezzature, consigli e opinioni) per i nostri lettori. Sono anche una fotografa in erba e ogni volta che esco in bici, cerco di catturare i migliori scatti... con la macchina fotografica.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *