Il mondo dell’equitazione su ghiaia

Valuta post

Una recente esplosione

La popolarità del Gravel Riding è esplosa negli ultimi anni, con siti web come The Radavist, Bikepacking.com e ADVNTR che si occupano di ciò che è caldo e ciò che non lo è nel mondo delle bici off-road drop bar. Se state pensando di unirvi alla festa del gravel, restate con noi, perché vi mostreremo i nostri consigli su bici, kit e luoghi in cui pedalare!

La bicicletta

2022 S-Works Crux

Secondo noi esistono tre tipi principali di bici da gravel: le “Fast Gravel”, le bici da gravel “Do it All” e le bici da gravel per mountain bike. Le bici da gravel veloci sono nate solo negli ultimi due anni, con l’aumento della popolarità delle bici drop bar. Bici come la Specialized Crux hanno introdotto le prestazioni di una bici da strada ultraleggera per i gravel riders, rendendo le lunghe giornate in sella (e fuori) ancora più divertenti. Non c’è niente di paragonabile alla sensazione di salire su una tortuosa strada forestale con una macchina da velocità di 7,25 kg!

Il prossimo tipo di bici gravel colma il divario tra velocità e capacità di discesa. Bici come la Specialized Diverge e la GT Grade offrono una fantastica capacità di copertura del terreno, pur garantendo una grande sicurezza in discesa. La Diverge, in particolare, è una bici estremamente popolare per coloro che desiderano legare i propri effetti personali alla bici e avventurarsi attraverso il paese: il box SWAT, i supporti multipli per il portapacchi e il FutureShock 2.0 la rendono un sogno per i ciclisti!

La gravel bike per mountain biker è essenzialmente una mountain bike rigida con manubrio drop. Bici come la Kona Sutra LTD si adattano perfettamente alla situazione. Ruote da 29 pollici, pneumatici da 2,1″ e una trasmissione 1x significano che avrete zero compromessi sulle discese e una specifica a prova di bomba per sostenerli. Il manubrio della Sutra LTD misura 460 mm di larghezza con un’inclinazione di 16 gradi, ideale per le discese aggressive e per il comfort di chi sgranocchia i chilometri. Se non siete amanti dei manubri, prendete in considerazione i modelli Unit e Unit X di Kona!

Scopri anche:   Ciclocross vs Gravel Bike: quali sono le differenze?

Per quanto riguarda il tipo di bicicletta, la scelta è vostra, ma possiamo assicurarvi che vi divertirete un mondo con qualsiasi tipo di bicicletta scegliate!

Il kit

Salopette Endura GV500 Reiver

Come per la scelta della bicicletta, anche per il gravel riding esistono due tipi principali di abbigliamento. Alcuni amano massimizzare il loro potenziale aerodinamico e stare seduti tutto il giorno nel comfort più assoluto indossando una lycra aderente, mentre altri amano abbracciare il “fratello” che è in loro e optare per un look con pantaloncini larghi e camicia di flanella. Qualunque sia la vostra scelta, non si può prescindere dal fatto che un buon camoscio è essenziale. Noi consigliamo la salopette Endura GV500 Reiver. Sono dotati di numerose taschine per riporre barrette, gel e attrezzi, nonché di una tasca per il telefono sulla gamba. Da qui si può optare per un paio di pantaloncini, come i GV500 Foyle Shorts, o per un paio di pantaloni, come i GV500 Waterproof Trouser 2, se il tempo non è dei migliori. Per finire il kit da ciclismo, una maglia a maniche corte aderente e uno strato di base sono una buona scelta, oppure una semplice maglietta! La gamma di abbigliamento specifico per gravel di Endura è un vero e proprio punto di riferimento per i ciclisti gravel più accaniti.

Dove pedalare

Il Peak District è il terreno di gioco perfetto per tutti i generi di ciclismo e la sua selezione di percorsi sterrati è particolarmente allettante. Con una rete di antiche strade romane, sentieri agricoli, doppi binari, single track e strade nere serpeggianti, non c’è un’altra area nel Regno Unito con una tale densità e diversità di percorsi. Prendiamo ad esempio la Old Buxton Road, una pista di ghiaia lunga 2 km che porta dalla cima della Goyt Valley fino a Buxton. Niente auto o camion, solo un’interrotta traversata di ghiaia rocciosa.

Scopri anche:   Richardson precede Lavreysen nel penultimo turno della Track Champions League

Anche la Scozia ha la sua parte di sterrati straordinari. La legge “right to roam” consente di percorrere in sicurezza quasi tutti i sentieri, le ippovie e le strade secondarie, aprendo la possibilità di effettuare escursioni in bikepacking di più giorni. Date un’occhiata al sito Bikepacking.com per scoprire alcuni percorsi straordinari. Fateci sapere quali sono le vostre bici gravel, i vostri kit e i vostri percorsi preferiti nei commenti!

Luca
Luca Sarletti

Sono un appassionato di bici che ha praticato quasi tutti i tipi di ciclismo. Ama il vento tra i capelli, il sole sulle spalle e forse anche gli insetti tra i denti. No, sto scherzando su quest'ultimo punto. Non vado matto nemmeno per le ustioni da strada, ma riconosco che per avere il meglio bisogna fare qualche occasionale capitombolo. Sento che la mia bici è il mezzo su cui può rilassarmi, lasciare i problemi sulla strada, incontrare nuove persone, andare in posti nuovi e vivere una vita avventurosa. Sono pronto a condividere il viaggio con voi.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *