Biciclette da turismo e biciclette da strada: Qual è quella giusta per voi?

Valuta post

Quando si tratta di acquistare una bicicletta, le opzioni disponibili non mancano. Ne esistono decine di tipi, ognuno progettato per uno scopo leggermente diverso. In questa pagina vogliamo mettere a confronto le due tipologie in cui è più probabile imbattersi: le bici da turismo e le bici da strada. Facendo un confronto tra bici da turismo e bici da strada, vi aiuteremo a decidere quale sia la scelta migliore per voi.

Biciclette da turismo e biciclette da strada: Le differenze

Per fare un confronto corretto tra una bici da turismo e una bici da strada, vogliamo analizzare le singole differenze.

Tuttavia, prima di arrivare a questo punto, dobbiamo discutere lo scopo di ciascuna bicicletta.

1. Lo scopo di ogni bicicletta

Che cos’è una bicicletta da turismo? È una bicicletta progettata per percorrere lunghe distanze, spesso trasportando borse piuttosto pesanti sulla schiena. Queste biciclette tendono a funzionare sia su strada che fuori strada.

Una bici da strada, invece, è una bici progettata per portarvi dove dovete essere e in fretta. Come suggerisce il nome, queste biciclette tendono a funzionare bene solo su superfici asfaltate.

Vengono utilizzate soprattutto dai pendolari, anche se possono essere adatte a giri in bicicletta più lunghi su superfici asfaltate senza zaino.

2. Materiale

Forse la differenza più evidente nel confronto tra biciclette da turismo e biciclette da strada è il materiale di costruzione.

Le biciclette da strada tendono a essere costruite con materiali leggeri, come l’alluminio o la fibra di carbonio. Ciò è dovuto al fatto che queste biciclette sono progettate per essere veloci e, se si vuole essere veloci, occorre una bicicletta leggera.

Le bici da turismo, invece, sono spesso realizzate in acciaio. Devono essere più pesanti. Questo perché saranno sottoposte a una forte pressione. Dopotutto, sono state progettate per viaggi che possono durare giorni interi.

Per tutto il tempo, devono sostenere il ciclista e il suo grosso e pesante zaino. Le bici da turismo sono costruite per durare molti anni.

3. Design del telaio della bicicletta

Il telaio di una bicicletta da strada è progettato per essere compatto. Quando ci si siede su una bici da strada economica, si è essenzialmente “ingobbiti”.

Scopri anche:   Cambiare la corona di una bicicletta: procedura passo passo

Lo scopo è quello di aumentare l’aerodinamica della bicicletta. In pratica, si tratta di velocità. Non è la posizione di guida più comoda del mondo, ma vi aiuterà ad arrivare a destinazione un po’ più velocemente.

Le bici da turismo non sono compatte. Le ruote sono un po’ più distanti tra loro e questo, essenzialmente, crea una bicicletta molto più lunga.

Quando si è seduti su una bici da turismo, la posizione di seduta risulta naturale, anche se si indossa uno zaino grande e ingombrante. Questo significa che con una bici da turismo si può pedalare facilmente per ore e ore.

In sostanza, quando si parla di bici da strada e bici da turismo, se si vuole la velocità, allora una bici da strada Diamondback è la scelta giusta. Se invece volete il comfort, il telaio di una bici da turismo è perfetto per voi.

4. Cambio

Il prossimo argomento di discussione è il cambio della bicicletta.

Essendo costruite per la velocità, le biciclette da strada tendono ad avere rapporti più alti. Ciò significa che possono essere un po’ più difficili da pedalare, ma con un solo giro di pedali si percorre una distanza maggiore.

Le bici da turismo tendono ad avere rapporti più bassi. Infatti, spesso si incontrano biciclette da turismo che toccano a malapena le marce più alte.

Questo perché le moto da turismo sono progettate per essere guidate a ritmi più tranquilli. I rapporti più bassi contribuiscono inoltre a garantire che la moto da turismo sia in grado di affrontare qualsiasi cosa le venga proposta durante i segmenti fuoristrada.

Le moto da turismo hanno spesso un numero di marce maggiore rispetto alle moto da strada. Questo perché le moto da turismo tendono ad affrontare una varietà di situazioni, mentre le moto da strada tendono ad affrontare solo una superficie asfaltata e una collina qua e là.

5. Le ruote

Questa è un’altra grande differenza che si nota quando si confrontano bici da turismo e bici da strada.

Le biciclette da strada hanno ruote piccole e sottili.

L’idea è che, riducendo la quantità di moto a contatto con la superficie stradale, la moto da strada sia in grado di viaggiare molto più velocemente. Naturalmente, poiché le ruote e i pneumatici sono piuttosto sottili, non hanno quasi alcuna aderenza, il che significa che non sono adatte per il fuoristrada.

Scopri anche:   Guida pratica: Smontare correttamente la catena della tua bicicletta

Le moto da turismo hanno ruote spesse e queste ruote sono state dotate di pneumatici spessi. Questo serve a un paio di scopi. In primo luogo, i pneumatici più spessi consentono alla bicicletta di avere prestazioni migliori in fuoristrada.

In secondo luogo, le ruote più spesse e pesanti sono in grado di sostenere una maggiore quantità di peso. Anche in questo caso, si tratta di un vantaggio per chi trasporta zaini pesanti.

6. Sistema frenante

Anche l’impianto frenante è diverso. La maggior parte delle biciclette da strada tende a utilizzare freni a disco. Questo perché hanno un’enorme potenza frenante.

Dato che molte persone frenano pesantemente su strada, in particolare durante le discese, questo riduce lo sforzo sulla mano del ciclista. Inoltre, questi freni a disco tendono a funzionare meglio quando si viaggia a velocità elevate.

Le biciclette da turismo utilizzano un sistema noto come freni a trazione lineare. Sebbene non abbiano la stessa potenza di frenata dei freni a disco, è molto meno probabile che si intasino di fango e acqua durante le escursioni.

Ciò significa che possono funzionare meglio in situazioni estreme. Situazioni in cui una bici da strada non si troverà mai. Purtroppo, i freni linear-pull richiedono molta più manutenzione dei freni a disco.

Conclusione

Quando si parla di bici da turismo e bici da strada, la scelta dipende da ciò che si intende fare con la bici.

Se avete intenzione di andare in giro per le strade, spesso per ore e ore, una bici da turismo è l’opzione migliore per voi.

Se tendete a prediligere le strade e avete bisogno di una bici solo per gli spostamenti quotidiani, la scelta migliore è una bici da strada.

Martina
Martina Voletti

Appassionata di ciclismo su strada e mountain bike, scrivo articoli sul ciclismo (notizie, allenamento, attrezzature, consigli e opinioni) per i nostri lettori. Sono anche una fotografa in erba e ogni volta che esco in bici, cerco di catturare i migliori scatti... con la macchina fotografica.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *