Cosa aspettarsi dal Tour de Romandie 2023?

Valuta post

Il 76° Tour de Romandie annuale si terrà dal 25 al 30 aprile 2023. Per sei giorni, tutta la Svizzera romanda, Romandie, si riunisce per godersi le corse e promuovere il turismo e la cultura nella zona.

Nella sua incarnazione originale del 1947, la competizione è durata quattro giorni. L’aggiornamento del 2011 allo status di WorldTour significa che la gara ora si estende su sei giorni, fornendo una messa a punto cruciale per il primo Grand Tour della stagione, il Giro d’Italia. Il Tour de Romandie Féminin ha debuttato lo scorso anno ed è una continuazione del Women’s WorldTour.

Con le vittorie nel 1983, 1984 e 1987, l’irlandese Stephen Roche ora detiene il record per la maggior parte dei trionfi della classifica generale. Primo Rogli (Jumbo-Visma) non è l’unico pilota con più vittorie assolute; Lo hanno fatto anche altri 12 corridori, incluso lui stesso.

Solo nel 2020, quando un’epidemia mondiale di coronavirus ha reso i viaggi non sicuri, il Tour de Romandie non si è tenuto. Nel 2021, Geraint Thomas di Ineos Grenadiers ha vinto la gara a titolo definitivo; tuttavia, Aleksandr Vlasov di Bora-Hansgrohe ha eliminato Rohan Dennis di Jumbo-Visma nella cronometro in salita dell’ultima giornata per ottenere la vittoria.

Il percorso del Tour de Romandie inizia tradizionalmente con una breve cronometro. Nel 2023, la cerimonia di apertura si terrà a Le Bouveret, un quartiere di Port-Valais sulla sponda meridionale del lago. Quest’anno la cronometro individuale si svolgerà a metà gara anziché nell’ultimo giorno.

Da Sion a Thyon 2000, il percorso prevede una grande competizione di montagna e il 30 maggio si conclude la quinta tappa a Ginevra. Quindi, se sei tu a tenere d’occhio i grandi bonus come il codice bonus BetMGM, questo è il momento giusto, per cominciare.

Risultati della gara del Tour de Romandie

Nel 1947, l’Unione ciclistica svizzera ha celebrato il suo giubileo d’oro creando il Tour de Romandie. Nella competizione in quattro tappe del primo evento, che ha visto la partecipazione di dieci squadre e quaranta corridori, il belga Désiré Keteleer ha avuto la meglio.

L’irlandese Stephen Roche ha conquistato il record del Tour de Romandie tre volte tra il 1983 e il 1987. Dodici ciclisti hanno vinto l’evento due volte, l’ultimo Primo Rogli (Jumbo-Visma) nel 2018 e nel 2019.

Ci sono stati otto diversi vincitori del Tour de Romandie, inclusi i due volte campioni Tony Rominger (1991, 1995) e Pascal Richard (1993, 1994).

Dopo essere iniziata come evento ProTour nel 2006, la gara è stata promossa allo stato WorldTour nel 2011. Inizia con un prologo, prosegue attraverso gli altipiani alpini della Svizzera nelle tappe intermedie e termina con una cronometro montagnosa.

Il Giro d’Italia è il primo Grand Tour della stagione, e questo evento è il riscaldamento ideale per la sua combinazione di tappe cronometrate e di montagna.

Tour De Romandie 2023: una gara impegnativa in cinque tappe

Sei pronto ad affrontare il Tour de Romandie 2023? Questa gara in cinque tappe offre ai corridori un percorso impegnativo ed emozionante attraverso la Svizzera, dalle dolci colline ai ripidi passi di montagna. I corridori saranno testati sia fisicamente che mentalmente durante l’intero evento. Diamo un’occhiata più da vicino a ogni tappa, dai dislivelli ad alcuni degli scenari iconici che rendono unica questa gara.

Fase 1 del Tour de Romandie 2023 ha i corridori che affrontano poco più di 2.500 m di dislivello, che culmina con un finale in piano sul panoramico Lac de Joux. Dopo un inizio intenso a La Chaux-de-Fonds, questa prima tappa sarà sicuramente entusiasmante.

Fase 2 è situato nella bellissima regione dell’orologeria e contiene sei salite che si sommano a quasi 3.200 m di dislivello. Le fughe probabilmente non sopravviveranno a questa fase. Con panorami mozzafiato lungo il suo percorso e molte salite e discese difficili da conquistare per i ciclisti, la Fase 2 si rivelerà sicuramente difficile ma gratificante.

Inizia la cronometro di 18,75 km Fase 3 dovrebbe essere sufficiente per gli scalatori che lottano nei TT per perdere tempo, in quanto presenta meno di 400 m di dislivello. Tuttavia, con le sue strade tortuose tra i vigneti, non renderà le cose più facili.

Il palco regina (Fase 4) vedrà i corridori salire 4.345 m attraverso 161,6 km e raggiungere un’altitudine di 2000 metri sul livello del mare prima di scendere due volte in una valle prima di finire in cima al passo di montagna Thyon 2000, che sicuramente non è per dilettanti. Aspettati molti attacchi durante questa fase cruciale mentre coloro che cercano la vittoria assoluta lasciano il segno nei libri di storia del Tour de Romandie 2023.

Finalmente ci imbattiamo Fase 5: una corsa di 170,8 km da Vufflens La Ville a Ginevra, con 2.500 m di dislivello, che la rende la sfida perfetta dell’ultimo giorno per coloro che si contendono la vittoria assoluta al traguardo del Tour De Romandie 2023 a Ginevra.

Con panorami alpini mozzafiato a ogni curva, questo finale non ti deluderà. Non perdere l’occasione di vivere tutto in prima persona quando il Tour De Romandie tornerà l’anno prossimo.

In poche parole

Il 76° Tour de Romandie 2023 è una gara di sei giorni che si terrà nella Svizzera bilingue dal 25 al 30 aprile 2023. L’evento prende il via con uno scenografico arrivo in piano al Lac de Joux e culmina con la corsa di 170 km fino a Ginevra . È l’unico evento UCI Women’s WorldTour in Svizzera e sarà un’esperienza elettrizzante per i corridori, con panorami alpini mozzafiato.

Luca
Luca Sarletti

Sono un appassionato di bici che ha praticato quasi tutti i tipi di ciclismo. Ama il vento tra i capelli, il sole sulle spalle e forse anche gli insetti tra i denti. No, sto scherzando su quest'ultimo punto. Non vado matto nemmeno per le ustioni da strada, ma riconosco che per avere il meglio bisogna fare qualche occasionale capitombolo. Sento che la mia bici è il mezzo su cui può rilassarmi, lasciare i problemi sulla strada, incontrare nuove persone, andare in posti nuovi e vivere una vita avventurosa. Sono pronto a condividere il viaggio con voi.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *