Giro dell’Ile de France in Gravel/MTB 622km

Valuta post

Va detto soprattutto che il merito di questa traccia va a Yann Gobert che ha lanciato questa sfida dopo il confinamento per andare in giro per la sua Regione Île-de-France. Ha quindi approfittato di questo periodo di reclusione per tracciare un percorso fuoristrada che ha fatto il giro di Parigi in diversi giorni.

Descrizione del percorso del Tour de l’Île-de-France in Gravel:

Prima di tutto, la scelta della bici è molto importante su questo percorso. Sono disponibili due opzioni con la scelta di una Gravel o la scelta di una mountain bike. Indecisi su questa scelta, siamo quindi partiti in coppia e ciascuno ha testato una di queste opzioni. Conclusione finale, leggero vantaggio nella ghiaia che ha portato più riposo sulle parti rotolanti. La zona più tecnica è l’avvicinamento alla foresta di Fontainebleau ma è del tutto possibile cavarsela con una ghiaia in sezione 40mm. D’altra parte, i lunghi rettilinei intorno a Provins erano molto meno piacevoli per la mountain bike e un po’ impegnativi per seguire una strada sterrata molto più comoda.

Per unirti al percorso hai molte opzioni con tutte le stazioni della rete ferroviaria dell’Île-de-France che sono molto facili da raggiungere. Da parte nostra, abbiamo avviato il percorso TGIF nella Vallée de Chevreuse accessibile con la RER B da Parigi.

Per questo percorso avrai bisogno tra 3 e 5 giorni. Occhio ai tratti in fuoristrada che in certi passaggi ti costringeranno ad abbassare il piede e spingere la bici. I sentieri sono anche a volte sabbiosi che possono rallentare i tuoi progressi. Abbiamo percorso la via in 2 tipi di condizioni: molto secca e molto grassa. In entrambe le situazioni non sarai bloccato nei tuoi progressi ma una sezione di 45mm per Gravel con ramponi più imponenti sarà apprezzata se le condizioni sono oleose.

Scopri anche:   Respira con successo: le tecniche di respirazione per migliorare la performance dei ciclisti

Vitto, alloggio o bivacchi chiaramente non sono un problema. Troverai tanti negozi, alberghi, hotel pronti ad accoglierti per una sosta. Da non perdere una sosta a Chantilly per assaggiare i suoi sformati e crema, o nella regione di Meaux per il Brie.

Il percorso non è particolarmente tecnico o impegnativo nonostante la bassa percentuale di strada del 29%. La difficoltà sta principalmente nella sua lunghezza e nella gestione del tuo sforzo. Ovviamente non partire con l’obiettivo di farlo tutto d’un fiato se non sei allenato. Oppure preferisci tagliarlo in più fasi da realizzare durante l’anno.

Caratteristiche dell’itinerario Gravel Tour Ile-de-France:
Distanza totale:
622 km
Altitudine massima: 211 m
Altitudine minima: 50 m
Dislivello positivo totale: 7322 m

Scarica il file: TGIF – Tour Gravel de l’Ile de France.gpx

Simone
Simone Rogini

Appassionato di avventura e sport all'aria aperta. La sua bicicletta, una Graziella modificata e fatta in casa. Una bicicletta versatile che, come il suo proprietario, trascende ogni tipo di attività. Viaggiatore di lungo corso (Parigi-Città del Capo, Great Divide, tour delle Dolomiti...), Simone può anche essere visto sulle strade della pianura Padana con i panni dell'avventuriero urbano. Giornalista e autore, su questo blog condivide le sue esperienze e il suo punto di vista sulle molteplici sfaccettature della cultura ciclistica.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *