I dischi di Traka 360 si sgretolano con lo sciopero di Mattia de Marchi e Amity Rockwell

Valuta post

I record sono crollati sulle strade sterrate di The Traka durante il fine settimana, con Mattia de Marchi (Enough Cycling Collective) che si è staccato sorprendentemente all’inizio dell’evento gravel di 360 km per diventare il primo corridore in assoluto a finire in meno di 13 ore. Poi anche Amity Rockwell (Trek/PAS/Maurten/Schwalbe) ha tagliato il record femminile, avendo ridotto di oltre un’ora il miglior tempo precedente quando ha tagliato il traguardo di Girona.

Rockwell era entrata come una delle principali favorite per l’evento, che quest’anno è stato anche il round di apertura della Gravel Earth Series, ma ciò non significava che stesse dando nulla per scontato. “Non mi aspetto mai di vincere”, ha detto il pilota davanti agli Stati Uniti dopo aver tagliato il traguardo. “In 360 km possono succedere così tante cose e non hai il controllo della maggior parte di esse.”

Simone Rogini

Appassionato di avventura e sport all'aria aperta. La sua bicicletta, una Graziella modificata e fatta in casa. Una bicicletta versatile che, come il suo proprietario, trascende ogni tipo di attività. Viaggiatore di lungo corso (Parigi-Città del Capo, Great Divide, tour delle Dolomiti...), Simone può anche essere visto sulle strade della pianura Padana con i panni dell'avventuriero urbano. Giornalista e autore, su questo blog condivide le sue esperienze e il suo punto di vista sulle molteplici sfaccettature della cultura ciclistica.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *