EF passa di nuovo al kit speciale Giro d’Italia

Valuta post

EF Education-EasyPost passerà a uno speciale kit Rapha per il Giro d’Italia, aggiungendo il giallo al guardaroba già colorato della squadra.

I corridori di EF indosseranno un kit composto da giallo, verde, blu, arancione e nero, invece del loro solito rosa, a causa del loro abbigliamento regolare che contrasta con la maglia rosa dei leader del Giro.

“Per le prossime tre settimane, tutti e otto i motociclisti indosseranno questa creazione caleidoscopica, progettata per celebrare persone di origini e nazioni diverse che si uniscono per perseguire un obiettivo comune. Dall’Italia al mondo, cerca un tocco di colore al primo Grand Tour del 2021”, dice il team americano.

Anche la moto del team avrà una nuova verniciatura

“Progettato in due anni con il contributo del team e di una serie di importanti scienziati e ingegneri dello sport, la nostra ultima tuta aerodinamica TT è la più veloce di sempre e sarà indossata per la prima volta nelle competizioni del Grand Tour al Giro. Con un risparmio di 12,4 watt a 55 km/h rispetto al precedente pacchetto Team Issue, potrebbe fare la differenza nelle due cronometro della gara”, aggiunge Rapha.

Nella ricerca delle combinazioni di tessuti più veloci possibili, il team di progettazione di Rapha ha testato oltre 100 materiali presso lo Sport Science Institute del Regno Unito presso l’Università di Loughborough. I tessuti testurizzati progettati per ridurre la resistenza aerodinamica sono stati abbinati a tessuti lisci che favoriscono il flusso d’aria per creare una suite di tessuti ottimizzata su tuta, calze, copriscarpe e guanti.

Scopri anche:   Esplorare la Natura a portata di App: Le migliori soluzioni per gli amanti dell'Outdoor

Luca
Luca Sarletti

Sono un appassionato di bici che ha praticato quasi tutti i tipi di ciclismo. Ama il vento tra i capelli, il sole sulle spalle e forse anche gli insetti tra i denti. No, sto scherzando su quest'ultimo punto. Non vado matto nemmeno per le ustioni da strada, ma riconosco che per avere il meglio bisogna fare qualche occasionale capitombolo. Sento che la mia bici è il mezzo su cui può rilassarmi, lasciare i problemi sulla strada, incontrare nuove persone, andare in posti nuovi e vivere una vita avventurosa. Sono pronto a condividere il viaggio con voi.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *