Recensione del freno a disco idraulico Shimano MT200

5/5 - (1 vote)

Nella seguente recensione dei freni a disco idraulici Shimano MT200, faremo un’immersione profonda in questi potenti freni. È assolutamente importante assicurarsi di avere freni potenti e di alta qualità quando si va in bicicletta, indipendentemente dal fatto che si tratti di un semplice impegno, di una gara o di un tour.

Freni di buona qualità possono aiutarvi a evitare incidenti e a garantire la sicurezza sulla strada. Inoltre, vi daranno fiducia sapendo che potete controllare la bicicletta e fermarla praticamente in un momento.

L’aspetto positivo dei freni idraulici è che sono progettati per ridurre l’affaticamento muscolare, pur funzionando sempre in modo affidabile. Alcuni dei migliori freni idraulici sono prodotti da Shimano, uno dei più noti produttori di biciclette al mondo.

Ecco perché abbiamo realizzato questa recensione dei dischi idraulici Shimano MT200 per aiutarvi a capire cosa hanno da offrire questi freni entry-level.

Recensione Shimano MT200

I freni a disco MT200 sono freni entry-level appartenenti alla categoria dei freni Shimano Altus. Sono tra i freni più economici e convenienti sul mercato, senza compromettere la qualità.

Ciò che rende questi freni della categoria MT200 così unici è il fatto che sono disponibili in modelli anteriori e posteriori. I freni posteriori sono noti come BR, mentre il modello anteriore è indicato come freno sinistro o BL.

In ogni caso, questi freni idraulici non fanno molto rumore. Funzionano in modo relativamente silenzioso rispetto ad altri freni della stessa fascia di prezzo. Tuttavia, si distinguono per le loro prestazioni e sono incredibilmente affidabili.

Sul lato sinistro di questi freni si trova una leva a tre dita costruita in acciaio rigido. Dall’altro lato, la pompa è realizzata in alluminio verniciato.

Scopri anche:   Bennett inizia la stagione con una vittoria nella prima tappa della Vuelta a San Juan

Ci piace anche il fatto che questi freni siano ideali per le persone con le mani piccole, perché hanno un comodo raggio d’azione di 75 mm. Ciò significa che la leva è a portata di mano, indipendentemente dalle dimensioni delle mani. Il design è vario e lo rende compatibile con la maggior parte delle biciclette, comprese ovviamente le mountain bike.

Questi freni sono perfetti per i principianti perché sono dotati di una potenza pre-regolata che li rende facili da usare. L’MT200 è anche facile da manutenere perché questi freni sono pre-assemblati dal produttore.

È importante notare che i freni posteriori della MT200 sono dotati di pinze in acciaio e di due pistoni in resina. Questi sono importanti per garantire che la bicicletta sia più facile da controllare, in quanto facilitano il rallentamento e l’arresto della bicicletta quando necessario.

Pro

  • Questi freni non vi rallenteranno
  • Sono disponibili in diverse lunghezze di tubo
  • Facile da installare e mantenere
  • Funzionano benissimo per le mani piccole
  • Compatibile con la maggior parte delle biciclette
  • Facile da controllare
  • Funziona in modo relativamente silenzioso
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo

Contro

  • C’è solo un supporto qui
  • Questi freni non vengono forniti con i rotori


Conclusione

Bene, questo è tutto per la nostra recensione del disco idraulico Shimano MT200. Come potete vedere, i freni a disco idraulici sono naturalmente potenti e comodi da usare. L’aspetto positivo dei freni MT200, in particolare, è che sono costruiti per durare nel tempo, pur avendo un prezzo accessibile.

Ci piace il fatto che siano silenziosi, facili da controllare e che si possano installare praticamente su qualsiasi tipo di bicicletta, anche se sono ottimizzati per le mountain bike.

Scopri anche:   Trek Dual Sport è un ibrido leggero pronto per la ghiaia

Vale la pena di notare che questi freni per bicicletta sono silenziosi, il che è molto importante perché non è una caratteristica da dare per scontata, dato che non è standard nella maggior parte dei freni.

Qual è la vostra opinione sui freni a disco idraulici Shimano MT200? Vi piacciono? Fateci sapere la vostra esperienza nei commenti qui sotto!

Martina
Martina Voletti

Appassionata di ciclismo su strada e mountain bike, scrivo articoli sul ciclismo (notizie, allenamento, attrezzature, consigli e opinioni) per i nostri lettori. Sono anche una fotografa in erba e ogni volta che esco in bici, cerco di catturare i migliori scatti... con la macchina fotografica.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *