come scegliere il modello che fa per te?

Valuta post

La bicicletta elettrica è diventata un mezzo di trasporto sempre più popolare, offrendo un’alternativa ecologica e pratica all’automobile. È anche un’alternativa sempre più popolare alle bici muscolari. Che tu sia un appassionato di ciclismo o per un uso occasionale, la scelta del giusto modello di bici elettrica è fondamentale per beneficiare appieno dell’acquisto di una e-bike.

Definisci il tuo obiettivo

Prima di iniziare a cercare una bici elettrica, determina il tuo obiettivo principale e soprattutto l’uso che farai della tua bici. Volete utilizzare la bici per spostarvi in ​​città, andare in mountain bike o semplicemente godervi piacevoli pedalate nel fine settimana? Questo può sembrare banale ma con l’evoluzione della gamma di VAE, oggi possiamo trovare bici molto diverse che rispondono a pratiche specifiche. Ciò si farà sentire in particolare nella potenza della bici, nel suo peso, nel suo sistema di trasmissione, nelle sue ruote, ecc.

I diversi tipi di bici elettriche

Esistono diversi tipi di bici elettriche con specificità per ciascuna. Ecco i principali VAE che troverai sul mercato del ciclo:

  • Bici elettriche da città: Queste biciclette sono progettate per l’uso urbano e sono ideali per gli spostamenti quotidiani. Di solito offrono una comoda posizione di seduta, vicino a una bici olandese, e accessori pratici come portapacchi e parafanghi. Sono le bici elettriche preferite per il commuting anche se spesso sono piuttosto pesanti con pesi medi vicini ai 20kg. Spesso sono dotati di una trasmissione molto semplicistica a 3 velocità e ruote di circa 40/45mm di sezione gommata.
  • Biciclette elettriche fuoristrada: Se ami esplorare i sentieri fuoristrada, opta per una bici elettrica fuoristrada. Questi modelli sono dotati di pneumatici larghi e sospensioni per impieghi gravosi per una migliore aderenza e comfort su terreni accidentati. Dovendo affrontare salite lunghe o ripide, le loro trasmissioni sono quindi dotate di conseguenza spesso di una singola corona da 11 velocità o per alcuni di una doppia corona.
  • Bici elettriche pieghevoli: Le bici elettriche pieghevoli sono ottime se devi trasportare la tua bici sui mezzi pubblici o riporla in uno spazio ristretto. Sono compatti e facili da piegare, il che li rende comodi per gli spostamenti in città accompagnati da un viaggio con i mezzi pubblici o in auto. Sono quindi dotati di piccole ruote che ne riducono le prestazioni.
  • Bici da viaggio elettriche: Le bici elettriche da viaggio sono progettate per le lunghe distanze. Offrono una durata della batteria superiore e soprattutto sono più leggeri. Troveremo quindi bici della gamma gravel dotate di batteria nel reggisella o direttamente nel telaio.
Scopri anche:   Pedalando verso l'inclusione: le bici adatte a tutti

La scelta della batteria e dell’assistenza

La batteria è un elemento essenziale di una bicicletta elettrica, perché ne determina l’autonomia. Controlla la capacità della batteria in wattora (Wh) per avere un’idea di quanto sarai in grado di viaggiare con una carica completa. Le e-bike di fascia alta generalmente hanno un’autonomia maggiore. I fattori che influenzeranno l’utilizzo della batteria includono il peso del ciclista, le prestazioni del terreno e il supporto muscolare per il ciclista.

Il motore della bicicletta elettrica è responsabile dell’assistenza fornita durante la pedalata. I motori possono essere montati sul mozzo anteriore, sul mozzo posteriore o sul movimento centrale. I motori del mozzo sono generalmente più convenienti, ma possono influire sull’equilibrio della bici. I motori del movimento centrale forniscono un’assistenza più naturale e sono preferiti da molti ciclisti. Il vantaggio di questi motori è in particolare che consentono sia di smontare che di riparare facilmente una foratura, ma soprattutto che l’assistenza è molto più naturale e senza incidenti.

Altri importanti criteri di selezione

Il gruppo di trasmissione delle bici elettriche è molto diverso. Può essere una singola velocità fino a una bici dotata di doppia corona e quindi velocità 2×11. Si consiglia di scegliere una bicicletta con la trasmissione che copra la gamma di velocità più ampia possibile. Questo ti permetterà di adattare la resistenza in base alla situazione. I sistemi di cambio esterni come Shimano o SRAM sono rinomati per la loro affidabilità e precisione. Inoltre, più velocità hai, più assistenza sarai in grado di giocare. Infine, se si esaurisce la batteria, sarà poi più facile pedalare se si hanno le marce sapendo che il peso di una bici elettrica è pesante.

Molto importanti sono anche i criteri di comfort e di ergonomia della bicicletta. Quando scegli una e-bike, assicurati che offra comfort ed ergonomia adeguati. Controlla le dimensioni del telaio per assicurarti che corrisponda al tuo tipo di corporatura. Prova la bici per assicurarti che la posizione di guida sia comoda e che le impugnature e la sella siano comode. Ricorda che probabilmente trascorrerai diverse ore in bici, quindi è importante sentirsi a proprio agio.

Scopri anche:   Pedalare con stile: le bici Lidl che conquistano tutti i ciclisti

Quanto devo preventivare per una bici elettrica?

Definisci il tuo budget prima di scegliere un modello di bici elettrica. Questo è un primo passo che ti permetterà di conoscere i brand da targetizzare ma anche quelli da escludere. I prezzi delle bici elettriche variano ampiamente a seconda della qualità, delle caratteristiche e del marchio. Stabilisci una fascia di prezzo realistica e cerca i modelli che offrono il miglior rapporto qualità-prezzo in quella fascia di prezzo. Una bici elettrica entry level sarà spesso vicina ai 500€ e quelle di fascia molto alta possono avvicinarsi ai prezzi di un’ottima bici da strada o mountain bike vicino ai 10.000 euro. Tieni presente che l’acquisto di una bici elettrica può beneficiare di aiuti di Stato e puoi beneficiare di un rimborso fino a 500 euro per l’acquisto di un VAE.

Come avrai capito, la scelta del giusto modello di bici elettrica richiede un’attenta considerazione delle tue esigenze, del tuo stile di guida e del tuo budget. Prenditi il ​​tempo per confrontare diverse opzioni, sperimentare e leggere le recensioni degli utenti. Con una bici elettrica che soddisfi le tue aspettative, potrai sfruttare appieno i vantaggi di questo mezzo di trasporto ecologico e pratico.

Simone
Simone Rogini

Appassionato di avventura e sport all'aria aperta. La sua bicicletta, una Graziella modificata e fatta in casa. Una bicicletta versatile che, come il suo proprietario, trascende ogni tipo di attività. Viaggiatore di lungo corso (Parigi-Città del Capo, Great Divide, tour delle Dolomiti...), Simone può anche essere visto sulle strade della pianura Padana con i panni dell'avventuriero urbano. Giornalista e autore, su questo blog condivide le sue esperienze e il suo punto di vista sulle molteplici sfaccettature della cultura ciclistica.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *