Come rimuovere la pedivella della bicicletta senza estrattore da qualsiasi bicicletta

Valuta post

Una pedivella difettosa ha rovinato la tua corsa in bicicletta? La situazione peggiora quando ti accorgi di non avere l’estrattore a casa. È possibile rimuovere le pedivelle della bicicletta a casa?

Beh, non preoccuparti perché abbiamo preparato una guida completa su come rimuovere le pedivelle della bicicletta senza estrattore. Potrai eseguire il lavoro in modo efficiente su qualsiasi bicicletta e risparmiare i soldi necessari per recarti dal tuo meccanico di fiducia.

Imparare a rimuovere la pedivella della bicicletta senza estrattore può sembrare intimidatorio all’inizio, ma una volta imparato può essere utile in qualsiasi situazione difficile. Qui puoi imparare a rimuovere le pedivelle di una bicicletta senza estrattore e senza bisogno di attrezzature particolari.

Rimuovere le pedivelle della bicicletta

Anche se imparare a smontare una pedivella della bici senza estrattore è una tecnica semplice che non richiede competenze meccaniche, questa dovrebbe essere sempre l’ultima opzione.

Spesso le persone danneggiano le loro biciclette quando cercano di rimuovere la pedivella da una bicicletta. Per questo motivo, è sempre consigliabile rivolgersi a un professionista.

Tuttavia, se non hai la possibilità di farlo, seguendo questi passaggi potrai rimuovere facilmente le pedivelle.

1. Estrai i bulloni della manovella

Ora devi procedere con la separazione della guarnitura dalla bicicletta. Per farlo, devi girare i bulloni delle pedivelle.

In questo modo potrai allentare i bulloni fino a un certo punto e rimuovere la guarnitura con facilità. Una volta estratta la guarnitura, separala pezzo per pezzo e trova la pedivella.

Per farlo, devi adottare le giuste misure di sicurezza perché la catena della bicicletta potrebbe scivolare dalla ruota e ferirti le mani. Prenditi il tempo necessario per eseguire questa operazione e falla con la massima cura e attenzione.

Se i bulloni della pedivella recuperati sono coperti da tappi antipolvere, rimuovili prima di passare a qualsiasi altra fase. Per questo passaggio, utilizza una carta robusta per estrarla senza danneggiarla con attrezzi eccessivi.

2. Scollegare la manovella dalla rondella

Ora puoi procedere a scollegare le manovelle e le rondelle tra loro. La rondella si trova sotto la manovella e può essere facilmente separata utilizzando una chiave.

La rondella è un componente metallico simile a un disco. Lo scopo della rondella è quello di distribuire il peso delle filettature del dado ed evitare che si allentino, il che è utile quando si usa un portapacchi per biciclette.

Inoltre, aiutano la direzione della ruota e la mantengono in una determinata direzione.

3. Controlla il bullone della manovella

Esistono diverse misure di bulloni e dadi della manovella, quindi è essenziale che tu esamini a fondo i bulloni della manovella e trovi lo strumento adatto per staccarli.

Nel caso di un bullone a manovella M8, ti consigliamo di utilizzare uno strumento con punta piccola come un CCP-22 o un CPW-7.

Se invece hai un bullone a manovella M12 o addirittura M14, ti consigliamo di utilizzare uno strumento con punta più massiccia come un CCP-44.

4. Gira l’accoppiatore filettato

Dopo aver scelto l’utensile adatto, tutto ciò che devi fare è girare con attenzione e delicatezza l’accoppiatore filettato e continuare a farlo girare finché il bullone o il dado non si incassa.

Segui con attenzione l’intero processo e non lasciare che il bullone attraversi la filettatura, perché potrebbe danneggiare la superficie. Puoi eseguire il processo in modo più efficace utilizzando un cacciavite.

5. Infilare il cacciavite

Dopo aver girato completamente l’accoppiatore filettato, infila il mandrino. Esegui questa procedura con attenzione perché richiede una grande forza del braccio.

A questo punto, fai scorrere il guidamandrino nell’area assegnata. Devi tenere sotto controllo la tensione della manovella e stringerla ulteriormente se è allentata.

6. Fai girare il mandrino in senso orario

Ora fai girare il mandrino una volta che la pedivella è completamente tesa. Con questo metodo puoi separare completamente i bracci della manovella.

È meglio procedere lentamente e con attenzione, per evitare di danneggiare gli altri componenti.

7. Sfilare lo strumento di estrazione del braccio della manovella

Ora puoi passare a sfilare lo strumento per l’estrazione della pedivella. Questa operazione deve essere eseguita solo se la guarnitura è stata completamente rimossa dall’area.

Se non esegui questo passaggio con le dovute misure di sicurezza e la massima attenzione, potresti farti male. Quindi, sii sempre vigile e prendi le giuste misure di sicurezza prima di eseguire questa operazione.

8. Ripeti il metodo sulle pedivelle opposte

Una volta rimossa la pedivella, puoi ripetere facilmente il procedimento.

Tutto ciò che devi fare è garantire la giusta sicurezza e le dovute precauzioni per ottenere i risultati desiderati senza ferirti o danneggiare la bicicletta e i suoi componenti.

Conclusione

Smontare le pedivelle della bicicletta è un’abilità essenziale che si deve possedere e ora sai come eseguirla senza l’aiuto di alcuna attrezzatura di lusso.

Con pazienza e mani ferme, potrai portare a termine il lavoro in un batter d’occhio. Con questo articolo speriamo che tu abbia imparato come rimuovere la pedivella della bicicletta senza estrattore.

Anche se il processo sembra noioso e complicato, tutto ciò che devi fare è seguire i passaggi in modo scrupoloso e attento.

Martina
Martina Voletti

Appassionata di ciclismo su strada e mountain bike, scrivo articoli sul ciclismo (notizie, allenamento, attrezzature, consigli e opinioni) per i nostri lettori. Sono anche una fotografa in erba e ogni volta che esco in bici, cerco di catturare i migliori scatti... con la macchina fotografica.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *