Dove è stata inventata la mountain bike?

Valuta post

Forse avete già sentito parlare di mountain bike e ora vi state chiedendo: dove è stato inventato il mountain biking?

Come dice il nome stesso, se volete praticare questo sport, dovrete affrontare percorsi accidentati, rocciosi e ondulati. Le biciclette prodotte per la MTB devono soddisfare determinati standard, per garantire che possano essere utilizzate in modo efficiente per questo sport.

Queste biciclette sono di solito più resistenti di quelle normali. La mountain bike si compone di varie sotto-attività come il freeride, la discesa e l’enduro.

La storia della mountain bike

E ora altre risposte alla domanda su dove sia stata inventata la mountain bike.Grazie ad alcuni abitanti del Monte Tamalpais, in California, la mountain bike è oggi un’attività largamente praticata. Alcuni anni fa, questi ragazzi utilizzavano le loro biciclette con routine e tecniche ad alta intensità sui sentieri della loro località.

Le biciclette che usavano non erano come le eleganti MTB di alta gamma che abbiamo oggi, con i portabici usati per trasportarle. Facevano tutte le loro attività con normali biciclette della vecchia scuola. A prescindere da ciò, erano abbastanza bravi sui sentieri da creare la mountain bike.

Questi ciclisti avrebbero potuto limitarsi a gareggiare sulle normali piste dedicate al ciclismo. Invece, scelsero di gareggiare tra loro sugli scoraggianti terreni montuosi, molto pericolosi. Era sicuramente più impegnativo di quello che facevano gli altri ciclisti sui sentieri asfaltati, ma a loro non importava.

Se questi ragazzi avessero rinunciato alla sfida, la mountain bike, così come la conosciamo, oggi non esisterebbe. Invece, la volontà e lo spirito entusiasta di questi ragazzi hanno fatto sì che la comunità della mountain bike crescesse e raggiungesse la popolarità che ha oggi.

Al giorno d’oggi esistono diversi dispositivi di protezione che vengono indossati per ridurre al minimo il rischio di lesioni quando si va in mountain bike. Dovete sapere che gli impavidi ciclisti del Monte Tamalpais non disponevano di questo tipo di equipaggiamento all’epoca. Dovevano affidarsi ai loro abiti casual in denim per proteggersi un po’.

Le biciclette di allora non erano fatte per la mountain bike. Per questo motivo, non potevano resistere a lungo alle asperità dei terreni montuosi: di solito si rompevano dopo qualche giro.

Sono sicuro che quei ragazzi sarebbero stati grati di avere il tipo di MTB che vengono prodotte oggi. Queste biciclette sono eccellenti implementazioni tecnologiche. Sono molto più resistenti ed efficienti delle bici da quotidiano che si usavano all’epoca.

Scopri anche:   Miglior portabici per bici in fibra di carbonio

Chi ha inventato la mountain bike?

Le “biciclette klunker” sono state per lo più fabbricate da un ingegnoso individuo noto come Alan Bonds.

Quest’uomo è stato il responsabile delle biciclette primitive utilizzate negli anni ’70 per affrontare i terreni rocciosi.

Russ Mahon

Se sentite solo il nome, Russ Mahon è stato uno degli individui che ha ispirato la creazione delle prime mountain bike/klunkers. Durante un evento ciclistico del 1974, Russ e altre due persone gareggiarono su biciclette diverse da quelle degli altri ciclisti. Russ e altri portarono delle klunkers con le marce.

Le loro moto erano dotate di cambio a pollice. Anche se non vinsero la gara, la loro ingegnosità fu premiata in seguito (20 anni dopo) quando i loro nomi furono inseriti nella Mountain Bike Hall of Fame.

Oltre a Russ Mahon, ci furono altri che migliorarono le caratteristiche delle prime MTB. Le MTB furono messe alla prova sui percorsi di downhill della loro località e furono gradualmente migliorate.

La creazione di telai personalizzati

Kelly, Fisher e Tom Ritchey contribuirono in modo determinante al miglioramento delle biciclette klunker. A un certo punto, i normali telai Schwinn non furono più disponibili e ciò portò alla realizzazione di telai personalizzati.

I telai personalizzati furono commissionati da Kelly. Altri telai personalizzati furono richiesti da Fisher. Questi telai non erano pesanti come quelli Schwinn.

Conoscere la prima azienda di mountain bike è utile anche per sapere dove è stata inventata la mountain bike. Questa azienda fu fondata con successo grazie al talento costruttivo di Ritchey e al significativo contributo intellettuale di Fisher e Kelly. L’azienda si chiamava Ritchey/Mountain bikes.

Avventure in mountain bike

In Colorado si è tenuto un evento ciclistico a tema Klunker a cui hanno partecipato Fisher, Kelly, Cragg e Breeze. Il successo dell’evento è stato attribuito alla partecipazione di Wende Cragg.

Molti altri ciclisti erano presenti per rendere possibile l’evento, e questo evento – il Crested Butte to Aspen Pearl Pass Klunker Tour – era solo una delle loro numerose avventure.

In seguito, Mike Sinyard si unì al gruppo di avventurosi klunkers. Nel corso del tempo si verificarono dei conflitti tra i membri del gruppo. Tuttavia, in seguito le cose si sono risolte e i membri del gruppo sono ancora amici.

I veri inventori

L’invenzione della mountain bike non è stata una creazione esclusiva di un solo individuo.

Grazie all’ispirazione e all’entusiasmo collettivo di un gruppo di biker, furono realizzati i primi telai per MTB. Questa implementazione fu realizzata da Joe Breeze.

Poiché i biker di allora volevano fare qualcosa di nuovo e avventuroso, sono stati in grado di costruire le fondamenta della moderna mountain bike che conosciamo.

Domande frequenti

Quando è diventata popolare la MTB?

Questo sport si può far risalire agli anni ’70. Le biciclette utilizzate sui terreni accidentati e ondulati di montagna erano versioni modificate delle ingombranti biciclette da crociera. I biker della California hanno iniziato a praticare il mountain biking. Il Monte Tam era il loro terreno di esecuzione più popolare.

Perché la mountain bike è così popolare?

Le MTB devono essere costruite in modo da poter resistere ai duri terreni di montagna. Ciò significa che sono più resistenti e durevoli delle biciclette normali. Questa qualità le ha fatte adottare per altri scopi.

Perché amo la mountain bike?

La mountain bike è un esercizio avventuroso e divertente che offre molto di più rispetto alle attività ciclistiche tradizionali. I percorsi in mountain bike sono molto più impegnativi ed è bello partecipare alle gare.

Come si è evoluta la mountain bike?

Nel corso del tempo sono stati apportati miglioramenti sia alla mountain bike che alla costruzione delle biciclette. Le biciclette hanno migliorato le ruote, la pressione dei pneumatici e le sospensioni.

Quanto è pericoloso andare in mountain bike?

A causa della natura della mountain bike, i biker sono soggetti a molti infortuni. È vostra responsabilità esercitare cautela e indossare indumenti protettivi. Imparate anche a iniziare lentamente e gradualmente, senza fare movimenti di abilità superiori al vostro livello.

La mountain bike è difficile?

Rispetto ai normali percorsi ciclistici, che sono uniformi e rettilinei, la mountain bike è molto più difficile. Per superare i terreni montuosi, rocciosi e scoscesi associati alla mountain bike, è necessario impiegare più energia nella pedalata.

Perché la mountain bike fa bene?

Sono molti i benefici associati alla mountain bike. È un’attività che può migliorare il benessere fisico e mentale. Potete praticare la mountain bike se avete determinati obiettivi corporei che desiderate raggiungere. Le funzioni dell’antidepressivo naturale, la serotonina, che si trova nel cervello, possono essere prodotte facilmente quando si va in mountain bike.

Conclusione

La mountain bike è un esercizio davvero emozionante. Ora che sapete dove è stato inventato il mountain biking, dovreste avere una migliore comprensione e apprezzamento per questo sport. Grazie ai talentuosi abitanti del Monte Tam, oggi tutti noi possiamo praticare la mountain bike.

Nonostante le loro biciclette primitive e la mancanza di un’adeguata attrezzatura protettiva, questi ragazzi si sono comunque divertiti a correre sul duro terreno montuoso. La mountain bike richiede uno sforzo e un’energia maggiori rispetto alla bicicletta normale, quindi procuratevi un orologio sportivo per tenere traccia delle calorie bruciate e della frequenza cardiaca.

Se siete interessati ed entusiasti di questo sport, vi divertirete molto ad imparare e a diventare dei professionisti.

Martina
Martina Voletti

Appassionata di ciclismo su strada e mountain bike, scrivo articoli sul ciclismo (notizie, allenamento, attrezzature, consigli e opinioni) per i nostri lettori. Sono anche una fotografa in erba e ogni volta che esco in bici, cerco di catturare i migliori scatti... con la macchina fotografica.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *