Kav introduce un programma di Color Exploration per un casco personalizzato stampato in 3D: Sea Otter Classic 2023

Valuta post

La stampa 3D si è fatta sempre più sentire nel mondo del ciclismo. Kav Sports ha guidato la carica sui caschi da bici stampati in 3D, utilizzando una termoplastica a base di nylon e rinforzata con carbonio che porta a caschi su misura. Ho avuto la possibilità di seguire il loro processo di adattamento presso il loro stand al Sea Otter Classic 2023.

Kav mi ha invitato a dare un’occhiata al loro casco aggiornato chiamato Kav Portola: Kaze e alla loro nuova gamma di opzioni di colore stampate in 3D. Ho anche seguito il processo di dimensionamento in cui hanno preso una serie di misurazioni per quello che alla fine diventerà un casco su misura per la mia testa.

Il loro programma di esplorazione del colore dovrebbe essere lanciato entro la fine dell’anno. Resta sintonizzato per una recensione completa del casco Portola: Kaze, che secondo il marchio offre una migliore ventilazione, cinghie regolabili e un nuovo sistema di gestione del sudore consigliato da James Huang nella nostra recensione del casco Kav Portola.

Raggiungi lo stand di Kav al Sea Otter Classic e verrai accolto dal nuovo programma di personalizzazione dei colori dell’azienda. (Foto: Alvin Holbrook/CyclingTips)
Casco Kav Portola Kaze verde salvia
Sono un fanatico del verde salvia, cosa posso dire? (Foto: Alvin Holbrook/CyclingTips)
Kav rivendica una migliore ventilazione grazie alle prese d’aria frontali più grandi del 17% rispetto al casco Portola standard. Sarò in grado di metterlo alla prova nella calda e umida estate del Texas centrale una volta che ne avrò uno. (Foto: Alvin Holbrook / CyclingTips)
Interno del casco Kav Portola Kaze ventilazione aggiornata
Il casco Kav Portola Kaze riceve quella che sembra quasi una grondaia del sudore che secondo il marchio è parzialmente responsabile della migliore ventilazione del Portola Kaze. E sebbene non sembri invitante come un set di imbottiture in un casco standard, il Portola Kaze si è sentito molto a suo agio, anche se quello che ho provato non era progettato su misura per la mia testa. (Foto: Alvin Holbrook/CyclingTips)
Dettaglio casco Kav Portola Kaze.
I caschi di Kav utilizzano una struttura a nido d’ape che secondo il marchio assorbe l’energia in caso di impatto. Il concetto non è dissimile dall’uso di Koroyd di Smith o dai progetti Kineticore di Lazer che evitano un piano di scorrimento indipendente come MIPS per la pura deformazione del materiale. (Foto: Alvin Holbrook/CyclingTips)
Kavhelmet_back-side-angle
Linee di strati che sono più o meno una parte inevitabile del processo di stampa a causa dell’enorme numero di strati necessari per costruire la stragrande maggioranza dei prodotti stampati in 3D. I caschi di Kav, o almeno quelli in mostra, erano ben rifiniti con fessure dei pannelli complessivamente strette e finiture lisce. (Foto: Alvin Holbrook/CyclingTips)
Informazioni sulle taglie del casco Kav Portola Kaze
Il processo di dimensionamento è stato rapido e indolore, nonostante i calibri dall’aspetto un po’ intimidatorio. Le misurazioni prese includevano circonferenza della testa, lunghezza, larghezza, larghezza della fronte e poche altre. Kav offre anche un kit di adattamento personalizzato gratuito che possono inviare a casa tua. (Foto: Alvin Holbrook/CyclingTips)

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *